DeLorean: la macchina di “Ritorno al Futuro” tra mito e curiosità

Proprio pochi giorni fa, precisamente il 21 ottobre, anche l’Italia ha celebrato una delle auto più famose al mondo: il mito della DeLorean, la sportiva entrata nell’immaginario collettivo attraverso la trilogia cinematografica di Ritorno al Futuro. Scopriamo la storia, fatta di segreti e follie, della macchina del tempo di Doc e Marty.

 

ritorno_al_futuro_10_cose_sapere_delorean_33679

La DeLorean è una delle macchine sportive più famose e desiderate al mondo; entrata a far parte dell’immaginario collettivo grazie alla trilogia cinematografica di Ritorno al Futuro, questa vettura con le sue portiere ad ali di gabbiano è stata l’indiscussa protagonista di uno dei più incredibili ed appassionanti viaggi nel tempo.

Non tutti, però, conoscono la vera storia dell’auto inventata da Emmet “Doc” Brown e guidata tra passato, presente e futuro, dal giovane Marty McFly; perché è stata usata proprio una DeLorean DMC-12? Quante ne sono state utilizzate per terminare le riprese del film? Che motore montava la mitica “macchina del tempo”?

Ecco, quindi, 10 curiosità in merito alla DeLorean di “Ritorno al Futuro”.

  1. Chi ha disegnato la mitica DeLorean?

La DeLorean del film è opera del maestro Giorgetto Giugiaro; unico modello prodotto dalla DeLorean Motor Cars, che all’epoca delle riprese era già fallita, la DMC-12 di Ritorno al Futuro si basa infatti sul telaio della Lotus Esprit ed è stata, proprio come questa, disegnata da Giugiaro.

  1. Perché una DeLorean?

Gli sceneggiatori di Ritorno al Futuro, Bob Gale e Robert Zemeckis, avevano bisogno di un’auto che avesse un aspetto futuristico; decisero di usare la DeLorean DMC-12 poiché, grazie alle portiere ad ali di gabbiano, poteva essere scambiata per un’astronave nella scena prima scena del film, quella in cui McFly atterra, schiantandosi, nel fienile dei Peabody.

  1. Quante DeLorean furono usate nel film?

Per il completamento dell’intera trilogia sono state utilizzate ben 7 DeLorean, tra cui una ricostruita interamente in fibra di vetro ed utilizzata nelle scene in cui l’auto volava con le ruote in posizione orizzontale.

  1. Le auto usate nel film sono tutte uguali?

Le DeLorean utilizzate nell’ultimo capitolo della trilogia (Ritorno al Futuro III), per la precisione due dei sette esemplari, sono diverse dalle altre: hanno un assetto alto in stile fuoristrada indispensabile per poter girare le scene del West, gomme a fascia bianca, circuiti a valvole del 1955 e motore Volkswagen.

  1. Che fine hanno fatto le 7 auto utilizzate nella trilogia?

Quattro sono state distrutte per i ricambi, una è esposta agli Universal Studios Hollywood, una agli Universal Studios Japan e l’ultima della lista è attualmente nella mani di un fortunato e possidente collezionista privato.

  1. Tachimetro falso?

La DeLorean inventata da “Doc” per poter viaggiare nel tempo doveva raggiungere le 88 miglia orarie, precisamente 141, 62 Km/h, e le scene girate all’interno dell’abitacolo ci mostrano il tachimetro il cui fondo scala è a 95 miglia; ma in realità il tachimetro delle DMC-12 del tempo aveva il limite massimo a 85 miglia orarie, per cui la auto del film sono state modificate con una strumentazione speciale.

  1. Auto o frigorifero?

La DeLorean avrebbe potuto essere rimpiazzata da un frigorifero; inizialmente, infatti, gli sceneggiatori avevano pensato di ricavare la macchina del tempo proprio da un frigo. L’idea è stata abbandonata perché si temeva che i bambini avrebbero potuto chiudersi nel frigorifero per imitare le scene del film.

  1. Quale motore montava la DeLorean di Doc?

Il motore montato dalla DeLorean DMC-12 era un V6 benzina di 2.849 cc e 132 CV, la versione franco-svedese del famoso PRV (Peugeot-Renault-Volvo).

  1. Come mai pioveva dentro all’auto?

Durante alcune scene Doc e Marty dovettero resistere alle intemperie e sopportare la pioggia che entrava nell’abitacolo perché per poter montare tutti i componenti nucleari sul cofano, compreso il famoso “flusso canalizzatore”, fu necessario eliminare il lunotto.

  1. Cos’è Mr. Fusion in realtà?

Mr. Fusion, il dispositivo del futuro inventato da Doc che utilizzava la spazzatura per ottenere una reazione nucleare e che era posizionato sul cofano posteriore della DeLorean è, in realtà, la sezione superiore di un macinacaffè, lo stesso che compare nel film Alien a bordo dell’astronave Nostromo.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *