Pneumatici invernali: le temperature ideali

Ogni anno per gli automobilisti italiani si presenta il problema relativo agli pneumatici delle loro auto. Una questione che potrebbe sembrare banale ma che, invece, soprattutto nel periodo invernale, mette in difficoltà le persone che non sempre sono preparate in merito alla scelta delle gomme. Innanzitutto, è bene conoscere le disposizioni in materia, come ad esempio quella del Ministero dei Trasporti che ha stabilito un periodo preciso, valido su tutto il territorio italiano, per l’utilizzo degli pneumatici invernali (per info si veda https://www.gomme-auto.it/pneumatici-invernali), vale a dire dal 15 novembre al 15 aprile, dunque ben cinque mesi dell’anno sui dodici totali. Contenuti

Temperature per gli pneumatici invernali

Ogni anno per gli automobilisti italiani si presenta il problema relativo agli pneumatici delle loro auto. Una questione che potrebbe sembrare banale ma che, invece, soprattutto nel periodo invernale, mette in difficoltà le persone che non sempre sono preparate in merito alla scelta delle gomme.

Innanzitutto, è bene conoscere le disposizioni in materia, come ad esempio quella del Ministero dei Trasporti che ha stabilito un periodo preciso, valido su tutto il territorio italiano, per l’utilizzo degli pneumatici invernali (per info si veda https://www.gomme-auto.it/pneumatici-invernali), vale a dire dal 15 novembre al 15 aprile, dunque ben cinque mesi dell’anno sui dodici totali.

Pneumatici invernali: occhio alle temperature

Il problema relativo agli pneumatici invernali riguarda spesso le condizioni climatiche, in particolare quelle delle temperatura. Specie quando abbiamo una temperatura inferiore ai 7 gradi centigradi bisogna sapere che usando pneumatici invernali i risultati sono certamente migliori, sia in caso di asfalto bagnato che innevato. Dunque, non è solo la presenza di neve che deve essere considerata quale condizione necessaria per applicare gli pneumatici invernali.

Gli pneumatici invernali spesso si riconoscono grazie alle sigle che si trovano sulla spalla. Se si trovano scritte del tipo MS, M-S, M&S allora vuol dire che quelle sono gomme invernali e che, dunque, rispettano i requisiti fissati dalla legge.

Un altro quesito che spesso si pongono gli automobilisti è l’utilizzo delle gomme invernali al posto delle catene. Secondo la legge ciò è possibile, nel senso che gli pneumatici invernali possono sostituire le catene. E’ bene, però, sottolineare che in situazioni estremamente complicate le catene si rivelano ancora molto utili ed importanti.

Gli pneumatici invernali si rivelano molto efficaci anche sul ghiaccio. La loro efficacia si misura prendendo in considerazione le lamelle e la mescola del battistrada le quali riescono ad instaurare una sorta di contatto con la superficie e fanno in modo che si produca una differenza termica tra la strada e lo pneumatico. Le gomme invernali, infatti, nel momento in cui vengono messe in funzione, cominciano a generare calore che è responsabile della creazione di un particolare effetto di tipo adesivo.

Pneumatici invernali: altri utili consigli

Non bisogna mai commettere l’errore di montare gli pneumatici invernali solo sull’asse anteriore o, in alternativa, solamente su quello posteriore. L’automobile incomincerebbe ad avere grossi problemi di equilibrio e risulterebbe sbilanciata. Soprattutto per la frenata potrebbero esserci delle difficoltà, se si considera che quando si frena vengono coinvolte tutte e quattro le ruote.

La legge prescrive anche alle auto 4×4 di montare pneumatici invernali. Certamente, queste auto hanno il vantaggio di garantire maggiore sicurezza quando ci si trova a fare i conti con un fondo scivoloso. Il problema, però, resta sempre quello della frenata e, dunque, anche queste auto dovrebbero sempre montare gomme invernali nel periodo indicato dalla legge o, comunque, in particolari condizioni climatiche e di temperatura.

Spesso, si è portati a pensare che con gli pneumatici all season si ottengano sempre risultati importanti e che si risparmi molto anche dal punto di vista economico. Il discorso è che sul breve periodo potrebbe anche essere così ma, soprattutto dopo un utilizzo per più di un anno, queste gomme cominciano ad andare incontro ad un processo di usura e, dunque, prima o poi si presenterà nuovamente la necessità di sostituirle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *