Scendono in pista gli pneumatici da 18 pollici

La Pirelli propone gli pneumatici da 18 pollici per il futuro della Formula 1 e della GP2; per il momento attraverso un primo show run di due giri, compiuti dal pilota Martin Brundle nel circuito di Montecarlo.

1432300327793

Martin Brundle, ex pilota e attuale commentatore di Sky UK, ha compiuto il primo show run effettuando due tornate su una monoposto GP2 Series, con i pneumatici Pirelli da 18 pollici, che la Casa della Bicocca pensa di proporre per le prossime gare di Formula 1 e per la GP2.

Per questi 18 pollici non si tratta del debutto; i primi test sono stati effettati nel 2014 e le gomme vengono oggi riproposte e riprovate dopo ulteriori test privati. È stata Lotus che nel luglio scorso ha fatto girare il prototipo con Charles Pic su una Lotus E22.

I nuovi pneumatici 18 pollici sono stati progettati e realizzati sulla base della strategia Premium della Pirelli; le caratteristiche tecniche delle attuali coperture prevedono un fianco maggiormente basso e più duro, in grado di mantenere la rigidità strutturale delle gomme, e ruote molto simili a quelle progettate per le supercar stradali, ovvero le Ultra High Performance.

Ad oggi la casa produttrice Pirelli si impegna, con contratto in scadenza, a fornire i 18 pollici alla Formula 1 sino al concludersi delle stagione 2016; oltre questa scadenza tutto è ancora da definire. La FIA sta lavorando in tal senso attraverso l’apertura ufficiale di un bando per il prossimo triennio 2017-2019, al quale parteciperà anche Michelin con una serie di proposte che saranno depositate il 17 giugno prossimo.

Pirelli si prepara a fronteggiare l’avversario Michelin, contrastando la sua candidatura attraverso le nuove proposte.

La partita si giocherà in primis sull’abilità delle case costruttrici di dimostrare gli eventuali vantaggi di un formato 18 pollici, contro gli pneumatici 13 pollici, diametro ad oggi ancora stabilito e fissato nel trend della FIA.

La federazione avrà il compito decisamente arduo di valutare dettagliatamente l’eventuale passaggio regolamentare al formato 18 pollici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *