Sicurezza degli pneumatici rigenerati

La scelta degli pneumatici è una delle decisioni più complicate e allo stesso tempo più importanti ai fini della sicurezza della propria auto e, specialmente per chi utilizza molto il proprio veicolo e ha bisogno di sostituire le gomme con maggiore frequenza, si tratta di una spesa che può rivelarsi piuttosto onerosa.

Sicurezza degli pneumatici rigenerati: ci si può fidare?

Quando ci si trova davanti alla scelta dei nuovi pneumatici il loro costo è, insieme alle caratteristiche di sicurezza e durata, uno dei fattori principali da considerare, specialmente in virtù dell’investimento che andiamo a fare acquistando un nuovo treno di gomme.

Sicurezza degli pneumatici rigenerati

La scelta dei nuovi pneumatici oscilla solitamene tra le tre categorie principali di marche disponibili sul mercato: pneumatici di marche leader (Bridgestone, Pirelli, Continental, Michelin, Goodyear), che hanno certamente performance elevate e di conseguenza un costo maggiore, quelli di marche intermedie (o seconda categoria), ovvero gomme dalle buone caratteristiche con prezzi medio alti (nella maggior parte dei casi si tratta di sottomarche dei grandi produttori), e le cosiddette “altre marche”, ossia gomme di terza categoria con prezzi decisamente competitivi ma che non sono assolutamente paragonabili alle altre in quanto prestazioni e rapporto qualità/prezzo.

Da qualche tempo, però, oltre alle varie marche presenti sul mercato si sente sempre più spesso parlare di una nuova alternativa, i cosiddetti pneumatici rigenerati. Ma cosa sono? Quali vantaggi offrono? E, soprattutto, qual’è la sicurezza degli pneumatici rigenerati?

Gli pneumatici rigenerati, come dice la parola stessa, non sono altro che gomme alle quali viene sostituito il battistrada usurato con nuovo materiale che presenta caratteristiche corrispondenti all’originale.

La rigenerazione degli pneumatici è possibile poiché la struttura portante della gomma ha una durata di vita superiore al battistrada il quale, una volta ricostruito, è soggetto al processo di vulcanizzazione tramite cui il materiale usurato si fonde con quello nuovo permettendo la centratura e l’equilibratura dello pneumatico. Successivamente vengono fatti tutti i necessari controlli qualità relativi alla sicurezza.

Una scelta economica

Oggi gli pneumatici rigenerati vengono impiegati soprattutto nel trasporto aereo e in quello stradale di veicoli pesanti, ma sempre più spesso vengono scelti anche dagli automobilisti, specialmente per il fattore economico: una gomma rigenerata, infatti, può arrivare a costare addirittura 50% in meno rispetto a una nuova.

La sicurezza degli pneumatici rigenerati

Ma sappiamo tutti che il denaro non è tutto, anzi, sull’auto quello che più conta è la nostra vita, quindi l’affidabilità delle componenti, ergo la sicurezza degli pneumatici rigenerati.

In termini di sicurezza, ai sensi delle normative europee (Ece Onu 108 e 109), gli pneumatici rigenerati vengono sottoposti agli stessi controlli delle gomme nuove; tali norme regolano non solo il controllo di sicurezza e resistenza dello pneumatico, ma anche la verifica dell’intero sistema produttivo.

Gli pneumatici ricostruiti sono contraddistinti da una sigla sul lato “108 R” e dalla lettera “E” seguita da 6 numeri all’interno del cerchio; inoltre devono essere indicati: il nome del ricostruttore, la denominazione “Ricostruito” e la settimana e il relativo anno di ricostruzione.  

Una scelta ecologica

Oltre all’indiscusso risparmio di denaro scegliere pneumatici rigenerati significa salvaguardare l’ambiente. Se per produrre uno pneumatico vengono impiegati oltre 20 litri di greggio, per ricostruirlo si scende a 5,5 litri, un dato da non sottovalutare se consideriamo il numero di gomme che vengono prodotte in un anno (in Europa oltre 140 milioni di unità). In aggiunta secondo un decreto del Ministero dell’Ambiente gli pneumatici destinati alla rigenerazione sono stati eliminati dall’elenco dei rifiuti il che comporta un grande risparmio sugli oneri burocratici.

In conclusione acquistare pneumatici rigenerati presenta diversi vantaggi, l’unica accortezza è quella di acquistare esclusivamente pneumatici ricostruiti che riportino tutte le indicazioni di conformità delle quali risponderà in toto il costruttore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *